L’ORGANO QUESTO SCONOSCIUTO: MUSICHE E STORIA

L’organo è uno strumento antichissimo. Si ha notizia di un organo greco del sec. III a.C.  Nel medioevo l’organo divenne lo strumento liturgico per eccellenza. Oltre agli organi delle cattedrali, dotati di grandi canne e di enormi mantici, per il cui funzionamento erano impiegate decine di persone, vennero costruiti organi di dimensioni assai più ridotte: l’organo portativo. Gli organi italiani dei secc. XVI e XVII continuarono a essere di proporzioni abbastanza contenute, mentre nei paesi nordici (soprattutto nella Germania del nord) si affermarono i primi strumenti con più tastiere. Nell’Ottocento si cercò di costruire organi in grado di produrre sonorità orchestrali. Ancora oggi gli organi sono per lo più associati alla musica sacra.

 

Calendario delle lezioni

 

Venerdì 30 gennaio 2015, ore 16

Aula E, palazzo del Bo (Università)

L’organo, storia, tecnica, la progettazione e le problematiche del restauro

 

Venerdì 6 febbraio 2015, ore 16

Chiesa di S.M. dei Servi (via Roma)

La musica organistica nel XVIII secolo, gli organi al servizio della liturgia

 

Venerdì 13 febbraio 2015, ore 16

Chiesa di S.M. dei Servi (via Roma)

La musica organistica in Francia dopo la Rivoluzione, un ponte verso il ‘900  

 

 

Docente per le tre lezioni:

 

Maestro ANTONIO BORTOLAMI

Organista collaboratore presso la Pontificia Basilica del Santo